Protocollo studenti atleti di alto livello

 

Progetto di Istituto - Studenti Atleti

Un successo da non disperdere

Si sono raggiunti obiettivi rivoluzionari, in questi anni, anche sul fronte scuola e sport. Ne sono un esempio le tante ragazze e i numerosi ragazzi che necessitano della sperimentazione ‘Studenti-Atleti’ che non dovranno più trovarsi di fronte al dilemma se lasciare la scuola o mollare lo sport. Con questo progetto si vuole offrire la possibilità agli studenti-atleti di portare avanti una carriera da professionisti e, allo stesso tempo, abbattere l’alto tasso di dispersione scolastica che colpisce le studentesse e gli studenti che praticano sport ad alto livello.
Sono sempre di più i ragazzi che utilizzano questo strumento perché vogliono studiare e fare sport a carattere agonistico.

Normativa

  • Decreto Ministeriale 935 dell’11 dicembre 2015 – Programma sperimentale didattica studente-atleta di alto livello;
  • Decreto Ministeriale 279 del 10 aprile 2018 – Sperimentazione didattica studenti atleti di alto livello.

Il programma

In forza della normativa succitata, il MIUR ha indetto un programma Ministeriale di sostegno e supporto per il superamento delle criticità che possono riscontrarsi durante il percorso scolastico degli studenti/atleti di alto livello. Il Ministero ha stabilito parametri precisi per ogni disciplina sportiva. Il nostro Istituto ritiene sia possibile seguire le linee guida ministeriali del protocollo base in modo semplice e flessibile con un accordo tra i Docenti del Consiglio di Classe e la famiglia dello studente interessato.

Il Consiglio di Classe seguirà i seguenti passaggi:

  • Il Consiglio di Classe nomina il Tutor Scolastico nella figura del Docente di Scienze Motorie e un Tutor Sportivo segnalato dalla Società Sportiva dello studente/atleta, e acquisisce la documentazione sportiva opportunamente vagliata dalla Dirigente.
  • Il Tutor Scolastico contatta la famiglia per capire i tempi e l’impegno dell’attività sportiva dello studente e le difficoltà che potrebbero sorgere durante l’attività scolastica in relazione a quella agonistica.
  • Al fine di sostenere lo studente il Consiglio redige un PFP (Piano Formativo Personalizzato) che possa prevedere verifiche programmate nei momenti di maggior impegno sportivo, l’esonero da verifiche nel giorno immediatamente seguente gare particolarmente impegnative (opportunamente segnalate in anticipo dalla Società Sportiva), un periodo di recupero in caso di assenze prolungate.
  •  Il Tutor Scolastico mantiene i rapporti con il Tutor Sportivo. Riguardo alle assenze per motivi sportivi il Collegio delibera di derogare al numero del 25% delle assenze concesse dalla normativa vigente per le giornate impegnate nelle manifestazioni sportive, sempre e comunque dietro presentazione di documentazione ufficiale dell’impegno sportivo stesso e, nei casi che lo richiedano, di permettere una flessibilità oraria riguardante le ultime ore nelle giornate di allenamento. Naturalmente questo protocollo potrà essere applicato solo nei casi degli studenti che rientrano nelle caratteristiche di “Studente-Atleta di Alto Livello” evidenziate nella normativa ministeriale.

Predisposizione del P.F.P. (Progetto Formativo Personalizzato) per studenti- atleti

L’obiettivo dell’intervento è promuovere concretamente il diritto allo studio e il successo formativo anche degli studenti praticanti un’attività sportiva agonistica di alto livello. Per tale ragione i destinatari sono studenti che praticano attività sportiva a livello almeno regionale, indipendentemente dal tipo di sport, tenendo conto del numero di allenamenti settimanali (almeno 4 allenamenti/settimana o non più di 2 giorni interi alla settimana, in giornate non fisse), la loro durata (almeno 4 ore/allenamento) e la frequenza delle trasferte.

Procedura per stilare il P.F.P

  • La famiglia dello studente atleta fornisce alla segreteria un attestato delle società sportive con indicato il numero di allenamenti, la loro durata e il calendario delle trasferte;

  • calendarizzazione, se possibile, degli impegni sportivi che implicano l'assenza dell'alunno dalle attività scolastiche depositata.

  • eventuali mutamenti della partecipazione dell’Alunno Atleta all’attività agonistica in corso d’anno.

  • la segreteria comunica l’elenco degli alunni ai coordinatori delle classi interessate, che verificano se vi sono i requisiti richiesti;

  • il coordinatore di classe predispone il Progetto Formativo Personalizzato che viene approvato e adottato dal consiglio di classe.

Altre richieste presentate senza i riferimenti summenzionati non saranno prese in considerazione.

  • Si ricorda che la richiesta andrà rinnovata ogni anno, se l’alunno manterrà la qualifica di atleta agonista.
  • La realizzazione di tale programma è condizionata dall’impegno costante, serio e responsabile dello studente sia nello svolgimento dell’attività scolastica, sia nella pratica sportiva.
  • Si precisa che l'alunno/a seguirà il programma previsto dalla classe e sarà valutato sul raggiungimento di obiettivi e competenze previste per la classe stessa, pertanto potrà essere ammesso o non ammesso alla classe successiva a seconda del profitto conseguito nelle discipline scolastiche.

Interventi

  1. La possibilità di non essere interrogato il giorno successivo alla gara,
  2. La possibilità di svolgere verifiche scritte e interrogazioni programmate e eventuale recupero dei compiti in classe non svolti,
  3. La possibilità di affrontare interrogazioni e verifiche di recupero, se necessario,
  4. La possibilità di ricevere dai docenti, in caso di assenza superiore ai quindici giorni per motivi sportivi, le indicazioni sulle parti di programma che verranno svolte nel periodo di assenza.
  5. In caso di superamento del limite di assenze previsto dal monte ore annuale le assenze giustificate per motivi sportivi verranno considerate in deroga a quanto previsto dalla legge.

Categorie ammesse

  • Le categorie di atleti ammessi alla sperimentazione, sono:
  • Rappresentanti delle Nazionali assolute e/o relative delle categorie giovanili;
  • Atleti coinvolti nella preparazione dei Giochi Olimpici e Paraolimpici estivi ed invernali
  • Studente riconosciuto quale “Atleta di Interesse Nazionale” dalla Federazione Sportiva Nazionale o dalle Discipline Sportive Associate o Lega professionista di riferimento;
  • Atleti – sport individuali – compresi tra i primi 24 posti della classifica nazionale di categoria, all’inizio dell’anno scolastico di riferimento; con attestazione rilasciata esclusivamente dalla Federazione Sportiva di riferimento;
  • Atleti – attività sportive professionistiche di squadra, partecipanti a: Calcio (serie A, B, C; Primavera e Berretti serie A,B,C; Under 17 serie A e B); Pallacanestro (serie A1, A2, B under 20, Eccellenza, Under 18 Eccellenza) con attestazione rilasciata esclusivamente dalla Federazione Sportiva di riferimento;
  • Atleti – sport non professionistici di squadra – partecipanti campionati Serie A e B maschile e A1, A2 e B1 femminile.

 

PIANO FORMATIVO PERSONALIZZATO STUDENTE ATLETA DI ALTO LIVELLO